L’autunno è alle porte e l’estate ormai è solo un dolce ricordo, fra poco arriverà l’inverno e la neve, il freddo pungente, ma ecco che ripartono febbrili le sfilate e già si riempiono le passerelle degli stilisti più famosi per farci sognare la nuova estate.

    www.vogue.it                                              donna.diariodelweb.it                 www.voogue.it

Marc Jacobs collezioneNew York Fashion WeekGucci sfila per la fashion week Gucci collezione primavera estate 2016

fashion week New YorkMonique Lhuillier sfila a New York

 

 

 

 

 www.fashionblog.it

Fashion week

Madeline modellaRebeKah Marine con braccio bionicofashion wek Ashley

www.marieclaire.it         ilgiornale.it                          peru.com

E’ il tempo di New York dove sfileranno circa 60 maison alle quali si aggiungeranno parecchi brand, anche fuori dal calendario. La Grande Mela con la sua fashion week  vuole ribaltare i canoni della bellezza partendo con due modelle uniche, Madeline Stuart e Rebekah Marine.
Cosa consiste la loro unicità? La loro unicità consiste nell’essere imperfette.
Madeline Stuart è una ragazzina con la sindrome di down, mentre Rebekah Marine è nata senza un braccio.
Queste due ragazze sfilano in passerella e probabilmente coronano un sogno mentre il brand FTL vuole valorizzare la bellezza in tutte le sue forme…… o ha trovato un modo nuovo per far parlare di sé?
Guardiamo solo la parte positiva, cioè come si saranno sentite le due ragazze sfilando in una passerella tanto importante!
Quel che è certo che tutti i giornali parlano di loro.

Ricordiamo anche Ashley Graham, ormai modella giunonica affermata, sfila in lingerie alla fashion week, stravolgendo i canoni classici, oppure travolgendoli, sta di fatto che in America è ormai famosa.

Difficilmente sfila vestita, in genere si mostra in intimo, bellissima ragazza, ma una piccola nota un po’ polemica per chi costruisce un abito è molto più semplice vestire una persona snella e probabilmente si tende a puntare sulle persone snelle per motivi di praticità, senza nulla togliere a chi pur bella ha una personalità giunonica.

L’abito in passerella deve essere superlativo, una ragazza con una silhouette filiforme può indossare qualsiasi cosa, abiti arricciati, a palloncino, ricchi di voulan ecc..,chi ha misure abbondanti deve fare attenzione a ciò che indossa per valorizzare le proprie forme, lo stilista crea a ruota libera. Non me ne vogliano le ragazze procaci, la mia è una considerazione, un punto di vista.

Tommy Hilfiger

                           www.vanityfair,it                                                                               www.oggi.it

Tommy Hilfiger abito 1Tommy Hilfiger abito 2sfilata Tommy

Ma torniamo alle passerelle che ci portano con la mente alla prossima primavera estate, ora è il momento di New York come tutti gli anni è la prima ad aprire il suo palcoscenico alla moda alla settimana del Fashion Week ma poi seguiranno tutte le altre città famose per la moda come la nostra Milano. Tommy Hilfiger, porta in passerella la spiaggia, caftani, abiti leggiadri che ricordano i turchesi delle spiagge caraibiche, polo rivisitate con un tessuto a rete, fiori, ricami, negli abiti proposti traspare un velo di nostalgia, nastri e applicazioni colorate su giacche e pantaloni in denim decolorato, la collezione è caratterizzata da particolari finiture fatte a mano.

Oscar De La Renta 

                                                                           www.vanityfair.it                                                   

Oscar De La Renta 2016Oscar De La Renta fashionOscar De La Renta fashion week New York

Oscar De La Renta ci porta come colore predominante il rosso, ispirazione la Spagna, ma altri colori vivi come il giallo, il verde, l’azzurro, uno sguardo rivolto alle dive anni cinquanta, il fiore preferito di De La Renta, il garofano rosso, spesso compare tra i tessuti proposti, verrà distribuito poi a tutti gli ospiti alla fine della sfilata. Abiti in pizzo o lavorati in crochet, top in pizzo abbinati a gonne con stampe floreali e abiti lunghi.
Si cominciano a vedere abiti lunghi anche da giorno.

Givenchy by Riccardo Tisci   (stilista italiano)                                                                                               

                                                                                                                          www.marieclaire.it                     

Givenchy sfila

givenchy New York

Givenchy in passerellaGivenchy ha aperto la sua sfilata l’11 settembre che è andata in onda streaming su Marieclaire.it dalla Fashion Week di New York. In occasione della sua innaugurazione per un nuovo negozio sulla Madison Avenue, per la prima volta ha spostato, la sfilata di primavera estate, da Parigi alla Fashion Week di New York, regalando un’occasione unica agli studenti e docenti delle scuole di moda USA, a cui ha riservato 280 biglietti come spettatori. Sfilata oserei dire shoch dove i volti delle modelle hanno indossato i gioielli.