Imprenditrici donne, mi rivolgo a tutte le donne che quando vogliono, hanno una marcia in più e a te in particolare che ora stai leggendo questo articolo.

Nel post precedente ti ho descritto,  le numerose difficoltà che potresti incontrare se cercassi di far emergere il tuo marchio, ma esiste una strada più lunga e che forse più facilmente percorribile per chi vuole entrare, nel mondo dello stile in punta di piedi. 

Donne imprenditrici

Coco Chanel stilista Sorelle Fontana donne imprenditrici Krizia stilista

Prendendo ad esempio, alcune delle donne più famose… le sorelle Fontana, fontana-lutto-mondo-moda Coco Chanel, Krizia fashion/Krizia che hanno iniziato veramente con poco, in una sartoria e di sicuro non senza difficoltà, ma che nonostante tutto ce l’hanno fatta.

Sartoria

atelier sposa

Per aprire una sartoria basta poco, una pagina scritta poco tempo fa a proposito di questo argomento ti potrebbe venire in aiuto,  fashionfrozen.com/sartoria, il denaro da investire è minimo, e potresti partire con le riparazioni.  I tuoi primi guadagni potresti investirli in tessuti e in nuovi modelli nel frattempo acquisiresti la clientela, che è la miglior pubblicità per la tua attività la quale crescerà con te. Se dovessi scegliere questa strada, è importante cercare l’ubicazione giusta per la sartoria, la quale deve essere in un punto strategico della città, un punto centrale, dove esiste un forte passaggio, dove sia facile individuarla.

La grandezza è  importante, se da principio per questioni di Baget non potrai esagerare con un locale troppo ampio, non dovrai nemmeno esagerare nel piccolo. Il locale che sceglierai dovrà essere divisibile in laboratorio e negozio.

salotto

Mi spiego meglio, il locale dove accederà il cliente, dovrà essere un locale accogliente che mano a mano sarà una vetrina di abiti finiti e in lavorazione, dove sarà opportuno un piccolo salotto onde sostare comodamente in attesa di essere ascoltate e servite. Alle pareti e su di una scrivania non dovranno mancare alcune fotografie di abiti fantastici creati da te, e da principio anche abiti trovati sui giornali, bozzetti disegnati da te riviste di moda, il locale deve dare l’idea al cliente che è entrato nel posto giusto e che la sarta a cui si sta affidando è una persona di grande professionalità. Deve essere un locale moderno, o antico e raffinato.