GONNA e suo assemblaggio

Come procedere per assemblare una gonna.

Partiamo dalla gonna che è uno dei capi più semplici e partiamo da una gonna a tubo.
E’ un capo elegante che non può mancare in un qualsiasi guardaroba, diventa estremamente elegante in varie occasioni abbinandovi particolari camicette o magliette. Il modello della gonna a tubo la ricavi dal cartamodello della gonna base che trovi scaricando il mio ebook gratuito. Che a giorni sarà disponibile.

Taglio della gonna su tessuto

Posizionando il cartamodello eseguito, sul rovescio del tessuto, riporta con il gesso tutti i segni del cartamodello davanti e dietro con molta accuratezza, aggiungendo i bordi cucitura, che misurano almeno cm.1,5.

Attenzione a posizionare il modello in diritto filo del tessuto.
Sono le tre fasi obbligatorie, nell’industria i pezzi della gonna tagliati vengono cuciti ed assemblati direttamente sotto la macchina da cucire, eseguiti per taglie si procede ad un lavoro a catena tutto il personale è addetto ad un lavoro specifico o addirittura ad una cucitura specifica.
In sartoria il lavoro è più preciso e metodico, l’assemblaggio avviene prima attraverso l’imbastitura, che ha la funzione di mettere in prova il capo in questo caso la gonna, per valutare se indossata mostra difetti e in quel caso si interviene per eliminarli passando ad una seconda prova di conferma e infine al confezionamento sotto la macchina da cucire.

Marcature

Snapshot_20140810 Snapshot_20140810_1 Snapshot_20140810_2 Snapshot_20140810_4 Snapshot_20140810_10 Snapshot_20140810_11 Snapshot_20140810_12 Snapshot_20140810_14
Cos’è una marcatura? A cosa servono le marcature.
Quando posizioni il cartamodello sul tessuto doppio tu con il gesso lo disegni aggiungendo i bordi delle cuciture e riportando tutti i segni del cartamodello stesso. Tutti questi segni li vedrai soltanto nel primo pannello, attraverso le marche riporterai i segni sul tessuto sottostante che non hai disegnato e con il sistema delle marche saranno riportati i segni nel punto giusto. Le marche sono punti molli, come puoi notare dalle immagini che come vedi vengono tagliati a metà lasciando il segno nel pannello sottostante. Nelle foto qui sopra le marcature sono servite per stringere una gonna già fatta ed il tessuto non rimane piatto sul tavolo come dovrebbe, in caso di pannelli di tessuto appena disegnati e tagliati per la gonna, quindi privi di cuciture rimarranno piatti e i segni passeranno perfetti.

gonna imbastitura1 gonna imbastitura 2  gonna imbastitura 3

Come si cuce un’imbastitura?

L’imbastitura sono punti eseguiti a mano piuttosto lunghi con il cotone da imbastire che è un cotone più spesso ma più fragile, oppure puoi per velocizzare il lavoro impostare la macchina da cucire sulla lunghezza punto 4 e cucire il tessuto, il punto impostato così lungo ci darà la possibilità di scucire facilmente una volta provato il capo e di passare alla cucitura definitiva.

Pinces

pinceLe pince perfette sono diritte e senza grinze. Piega la pince sulla linea centrale, facendo combaciare le linee di cucitura, cuci la pince sulle linee di cucitura accorciando la lunghezza del punto verso la fine.
Naturalmente le pinces vanno prima marcate. Con il ferro appiattisci la pince aprendola, fai attenzione a non fare piegoline al fondo oltre la punta, se il tessuto è spesso o sono molto larghe tagliale per evitare troppo spessore.

Applicazione cerniera lampo

cerniera

 

Attaccare la lampo (cliccando vai alla pagina Amazon vendita cerniere)non è semplicissimo occorre un po’ di esercizio.
Si può applicare la lampo nascosta da ambo i lati oppure la lampo nascosta e coperta da un lato.

  • Nel primo caso, chiudi con punti lunghi l’apertura, stira i bordi e togli i punti.
  • Imbastisci la lampo incominciando dall’alto cercando di coprire i dentini
  • Apri la lampo ed inizia a cucire a mano la cerniera partendo da sinistra dall’alto a punto indietro, oppure sempre iniziando dall’alto a sinistra con il piedino per cerniera cuci con la macchina da cucire.
  • Verso il termine dell’apertura chiudi la lampo in modo che il cursore della stessa non impedisca la cucitura.
  • Nel secondo caso, fai sporgere il bordo inferiore formando un piccolo sormonto superiore.
  • Il margine dei bordi deve essere largo cm.2,5 o 3 circa.
  • Incidi il margine del bordo inferiore alla fine dell’apertura e ripiegalo alla distanza di cm.0,5.
  • Attacca la lampo con una cucitura vicina ai dentini.
  • Imbastisci la parte superiore del sormonto sulla seconda fettuccia della lampo mantenendo la lampo chiusa.

 

Inserimento fodera

La fodera deve essere confezionata come la gonna, una volta cucite entrambi gonna e fodera prima di attaccare la cintura o il gros-grain introdurrai la fodera, imbastendola sotto il bordo superiore della gonna, rovescio contro rovescio, facendo combaciare le cuciture e le pinces ed inserendo eventuali nastrini di sospensione per appendere la gonna nell’armadio. Preoccupati di cucire i bordi dell’apertura fodera alla fettuccia della cerniera.

Cintura

 

cintura
La cintura della gonna prima di essere applicata alla gonna stessa va rinforzata con la teletta lasciando un bordo di cm.1,5 vuoto che è il bordo di cucitura.
Imbastisci il diritto del bordo della cintura sul dritto della gonna e cuci.
Volta la cintura verso l’alto e stirala mantenendo il margine della cucitura verso l’alto, taglia poi i margini interni facendo in modo che non siano più alti di cm.5.
Applica alla fine della cintura un bottone o un gancio.

Come misurare l’orlo

 

 

misuregonna orloL’orlo va segnato sull’indumento indossato o sul manichino all’altezza voluta con un segna orli come in foto o con una semplice riga che si appoggia sul pavimento e sale verso l’orlo.

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.