Ho trascritto un piccolo articolo di una persona esperta nell’arte del plissé.  Questa mia amica si chiama Alessandra Papoff. Lavora in questo campo da sempre, con amore e dedizione ed è certamente una luminare.

Perciò lascio a lei la parola. Spero possa tornarvi utile.

Buona lettura! 

Colloquio tra cliente e Alessandra Popof all’interno del suo laboratorio

“Buongiorno, dovrei fare il plissé!”
“Che tipo di plissé?”
“Il plissé!”

Spesso questo è il dialogo iniziale con le persone che mi contattano per un plissé.
E NO!
Non ci siamo.
Il plissé non è uno: non esiste il plissé assoluto!!!

Ci sono tanti, tantissimi tipi di plissé, diversi per misura, per taglio, per tipo di piega.
Proviamo a fare un po’ d’ordine in questo universo sconosciuto.
Le tipologie base di pieghettatura sono due: in filo dritto e a ruota.

Facciamo chiarezza sul plissé

Plissé a pieghe piatte

Plissé a pieghe piatteA questa categoria appartengono tutte (o quasi) le gonne a pieghe e loro derivazioni.
Le più diffuse sono le pieghe piatte: hanno una misura che può variare da pochi millimetri fino a pieghe larghe cinque o sei centimetri. La piega è tutta uguale dalla cima al fondo e restano, come dice il nome, piatte e schiacciate.
Sono adatte a qualunque tipo di tessuto compatibilmente con la misura della piega: su una stoffa spessa non si potrà mai realizzare una piega molto piccola, ma la si sceglierà in base allo spessore del tessuto. O viceversa si sceglierà il tessuto giusto per il tipo di piega che si desidera realizzare. 

Plissé a fisarmonica o accordion

Plissé a fisarmonicaA differenza delle pieghe piatte gli accordion non restano schiacciati: hanno un profilo a fisarmonica (vengono chiamate anche “pieghe in piedi”) e per essere montate, in genere, richiedono un filo di arriccio per portarle alla misura necessaria dopo la plissettatura.

La misura varia da pochi millimetri a pochi centimetri e vanno realizzate su stoffe molto sottili, tenendo conto anche del fatto che è una piega voluminosa e che su tessuti spessi gonfierebbe troppo.

 

Plissé a cannoncini

Oltre a queste due categorie “base” ci sono poi i “cannoncini” o “cannoli” formati da una sequenza di pieghe baciate, con misure che variano da pochi centimetri a cinque o dieci centimetri.
Ci sono le fantasie di pieghe: pieghe doppie, triple, a gruppi, pieghe piatte con cannoncino centrale e moltissimi altri modelli da realizzare su filo diritto con effetto schiacciato.
Alcuni modelli su dritto filo consentono di ottenere svasature sfruttando una diversa ampiezza dalla cima al fondo.

 

 

Plissé a modello speciale

Plissé a modello specialeE.. meraviglia delle meraviglie, per terminare la carrellata sul plissé in filo diritto mancano tutti i cosiddetti “modelli speciali”, questo tipo di plissettatura ahimè, è ben poco conosciuta, ma assai particolare e graziosa. Essi permettono di imprimere su tessuto varie fantasie di pieghe, formando onde, zig zag, stelle, motivi in rilievo, e altre piccole meraviglie. Sono il top della plissettatura, richiedono grande esperienza nella realizzazione, e possono essere eseguiti solo su tessuti leggerissimi e di dimensioni contenute.

 


Laboratorio Plissé Papoff maestri esperti nell’arte della plissettatura.

Da oltre un secolo i Papoff sono sinonimo di plissé artigianale a Napoli.

Spedizioni in tutta Italia.

 


Singer tagliacuciOttimo prezzo per te che stai leggendo solo € 201,39

Ottime prestazioni. Sono abituata ad usare macchine industriali e questa la uso per emergenze quando sono in trasferta. La macchina è poco rumorosa e stabile per mezzo dei piedini a ventosa! Facile da usare, consegna velocissima e imballo eccellente, libretto di istruzioni molto chiaro. La consiglio assolutamente.

  • Adatta per taglio e cucito con 5 punti
  • Supporto per 3/4 rocchetti
  • Trasporto differenziale
  • Coltello mobile superiore
  • Cuciture tubolari e decorative