Ci si sposa anche d’inverno, con il freddo anche se il mese prediletto per le spose è maggio o comunque ci si sposa per una serie di svariati motivi nei mesi più caldi.
Io presento uno dei miei abiti da sposa per l’inverno.
L’ispirazione è stata la favola, in fondo il giorno più bello per noi donne rappresenta la favola, tutte noi abbiamo sognato questo giorno e anche l’inverno può diventare caldo con un abito adeguato.

Abito sposa nevedietro abito neve

abito neveHo dato questo nome perché la neve mi è stata d’ispirazione, e dal momento che non amo soffrire il freddo ho pensato ad una sposa elegante e sensuale pur senza essere troppo scoperta. Questo abito è avvolto da un caldo elegante mantello che è il punto di forza della mia sposa. Realizzato in velluto di seta simile al velluto pannè per la sua estrema brillanezza, e foderato in lana d’angora, con cappuccio e profili di pelliccia (la pelliccia utilizzata può essere di lapen oppure di altro animale, ma io preferisco il lapen perché il coniglio è un animale che mangiamo e quindi non viene allevato solo per la sua pelliccia) lungo sino a terra a formare una coda di 2 o 3 metri. Il colore è bianco come la  neve e proprio la pelliccia morbida ricorda la neve sui monti.
Il corpino è formato da una parte in chiffon sormontato da pizzo, sono in pizzo le spalle e parte delle maniche sino al gomito, mentre la parte inferiore della maniche è in taffetà con l’apertura chiusa da bottoncini minuscoli rivestiti del tessuto stesso, gli stessi bottoncini sono  anche nel corpetto aperto davanti. Tutto l’abito è in taffetà, la gonna arricciata e rigonfia, grazie ad un sottogonna di svariati metri di tulle, aperta sul davanti lascia intravedere un lembo di prezioso pizzo

che fuoriesce camminando.

Tessuto da utilizzare

Alcuni tessuti pensati per realizzare l’abito.

  www.etsy.com                                                 www.tessuti-zanderino.it                     www.vestelli.it

pizzo su chiffon  fodera mantello in angoravelluto sposataffetà per l'abito