In questo giorno tutti si ricordano delle donne, o quasi tutti.

Mai come quest’anno mi sembra un festeggiamento poco appropriato. Tante le vittime, donne ammazzate dai loro uomini.

scienza e Chimica madame Curie

Esco un attimo dalla moda e dallo stile che così egregiamente hanno espresso grandi donne Italiane e non, inutile ricordare Coco Chanel, rivoluzionaria dell’epoca, ancora le mitiche sorelle Fontana, Donatella Versace, dei nostri giorni, oppure donne egregie che con la moda hanno poco a che fare, ma meravigliose nel campo della scienza e della chimica: madame Curie, Ada Byron figlia del famoso poeta, grande matematica, Rita Levi Montalcino la quale ricevette il premio Nobel per la scienza e per la medicina..

donne e scienza Rita Levi MontalciniSignori ovunque guardiamo in qualsiasi campo le donne ci sono, brave, tenaci, combattive, intelligenti.

Perché di questo si tratta, la donna, oggetto di desiderio, che ha ispirato poeti e che continua ad essere usata per ogni pubblicità grazie alla sua bellezza, ha spesso un cervello, ma ancora oggi non è trattata al pari degli uomini, che la credono un loro possesso. 

Non siamo uguali all’uomo, e questo è vero per conformazione fisica, siamo diverse, orgogliose di essere diverse, orgogliose, di essere donne, ma i diritti sono da ritenersi uguali, perché siamo persone.

Il governo ci ha eguagliate agli uomini, per quanto riguarda gli anni della pensione, ma non ci eguaglia agli uomini, quando si parla di stipendio, stessa mansione, 30% in meno di stipendio.

Siamo uguali dove conviene.

Un ultima cosa e il nostro utero, è giusto venga trattato e monetizzato, dato in affitto?

La natura ci ha rese diverse, ma non stravolgiamo la natura in questo, diamo la vita per amore a nostro figlio, non facciamo figli come macchine…. Di amore in un gesto simile non c’è niente.