Hai mai pensato a quali fossero le origini dell’abito da sposa? L’abito da sposa fonda le sue origini in età molto antiche, già i Greci, i Romani…e il suo colore non era bianco, tutt’altro, l’uso di questo colore arrivò più tardi.

I colori dell’abito nunziale

www.aliexpress.com

abito da sposa      giappone sposa abito tipico afgano

Tutt’oggi altri popoli come i Giapponesi o i Vietnamiti adottano il colore rosso anche se ultimamente si stanno avvicinando al colore bianco cercando di unificarsi agli occidentali. Addirittura qui a fianco vediamo un abito tipico Afgano, tra l’altro meraviglioso.
Ho parlato della sposa di epoca Romana in un vecchio post, ella indossava il velo giallo e una tunica bianca legata in vita, già allora il matrimonio era una sorta di promozione sociale, i matrimoni erano combinati ed erano legati ad interessi economici. Il periodo del Medioevo è caratterizzato da un abito rosso, creato con i tessuti più preziosi dell’epoca, velluti damaschi.. il colore stava a simboleggiare l’amore ardente.

Nel X e XI secolo compare la chiesa che lo fa diventare un vincolo oltre che sociale anche religioso,
la donna per questo evento indossava l’abito più bello che la famiglia poteva permettersi, il quale veniva poi riutilizzato nelle occasioni importanti, non era bianco aveva toni caldi, non vi erano colori particolari a cui attenersi. Da sempre questo abito doveva essere sublime, rispecchiava l’importanza e il potere economico della famiglia.

Le origini dell’abito bianco

www.wikipedia.org

le origini dell'abito da sposa                                                                                    www.wikipedia.org

Quando compare per la prima volta l’abitoabito nuziale con strascicobianco e a quale periodo risalgono le sue origini? Pare fosse nel lontano 1406 il 26 ottobre, la principessa Filippa di Lanchaster sposò il principe Erik di Danimarca e per l’occasione indossò una tunica ed un mantello di seta bianco bordato di pelle di scoiattolo ed ermellino. Solo nel XVI secolo compare lo strascico, il quale diventa un distinguo, infatti la potenza, la ricchezza di una famiglia saranno misurati dalla lunghezza dello strascico impreziosito da pizzi e ricami e pietre incastonate e non solo, anche dalla maestosità dell’abito e in special modo dalle maniche veri e propri tesori.
La tradizione che vuole la sposa in bianco, che è il colore della purezza, non è nata in tempi antichi, come si potrebbe pensare, nasce solo nel XIX secolo, insieme alla torta nuziale, al bouquet, ai guanti…E’ quindi una tradizione piuttosto recente e di tanto in tanto qualcuno nel cercare l’originalità cambia il colore dell’abito  attualmente l’avorio va pabito-da-sposa-coloratoer la maggiore, in rari casi optano per colori più decisi come il rosso, ma come potete constatare non abbiamo inventato nulla in passato l’abito da sposa non era bianco, ma colorato. E’ probabile che gli abiti da sposa torneranno ad essere colorati, anche se io prediligo il bianco, l’avorio e forse anche il grigio perla e voi che ne dite? 🙂

 

 

www.ilmatrimonioperfetto.forumfree.it